La versione rivista e aggiornata di Il settimo uomo di John Berger con fotografie di Jean Mohr, uno dei primi saggi che agli inizi degli anni Settanta si è concentrato sul fenomeno allora nascente dell’immigrazione in Europa. Come il libro Capire una fotografia(Contrasto, 2014), anche Il settimo uomo è curato da Maria Nadotti. Il libro vanta una nuova introduzione dell’autore e una testimonianza del medico di Lampedusa Pietro Bartolo. Pubblicato per la prima volta nel 1975, questo volume resta più urgente che mai. Il titolo fa riferimento al fatto che, proprio a partire dagli anni Settanta, nelle nazioni industrializzate come la Germania e la Gran Bretagna, un lavoratore su sette era immigrato e proveniva da Paesi più arretrati come Portogallo, Irlanda, Turchia, Grecia, Italia tra gli altri. Tra la narrazione e l’intuizione filosofica, John Berger, uno dei più acuti studiosi dei fenomeni sociali e culturali contemporanei, analizza le grandi problematiche economiche e sociali che inducono i migranti ad abbandonare la propria terra, spesso verso un futuro incerto, e le ragioni che spingono i Paesi industrializzati a cercare lavoratori immigrati. Con il rigore di un giornalista, Berger riesce a spiegare la complessità del fenomeno rintracciando schemi e tematiche che permettono di interpretare anche gli attuali flussi migratori. Con la sensibilità dell’artista, dipinge le speranze, le paure, le frustrazioni e le aspettative di chi emigra e tenta di trovare una nuova collocazione in un nuovo Paese.

Il Settimo Uomo – John Berger Jean Mohr

SKU: L_CSUJBJM
€24.90Prezzo
    • Facebook - White Circle
    • Instagram - White Circle

    © 2020 Fotografica Gariglio, via Patrioti 2/A Perosa Argentina (TO) tel/fax 012181282 WhatsApp 3495582026 info@fotogariglio.it P.IVA 11031510016

    Fotografo - Stampa Foto - Servizi Fotografici - Grafica - Negozio di Fotografia - Copisteria - Fotoritocco - Album - Cornici - Batterie - ValChisone